Archivi tag: toscana

Tre sagre in tre giorni #3: Festa del Porcino di Moggiona

SONY DSC

Terza e ultima sagra nei tre giorni intorno a Ferragosto – in un rapporto 2012 che a questo punto diventa più consiglio per la prossima estate. Restiamo nel Casentino, alta valle dell’Arno, e all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Da qui e da qui si continua ancora verso nord, fino al comune di Poppi. Sulla collina la frazione di Moggiona è un piccolo borgo dalle strade di pietra a metà strada tra Poppi e Camaldoli, che ospita ogni anno il 14, 15 e 16 Agosto la Festa del Fungo Porcino organizzata dalla pro loco locale, quest’anno alla 32ma edizione.

Continua a leggere


Tre sagre in tre giorni #2: Sagra del Tartufo di Chiusi della Verna

Yin Yang

Yin Yang

Continua il rapporto con leggerissimo ritardo da ferragosto 2012 e dalle sagre estive toscane. Si riparte da qui verso Arezzo, con una breve sosta per visitare il centro – breve non per il valore di Arezzo ovviamente, ma perché oggi la stella polare è altra e tartufata – poi verso nordest, entrando nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Continua a leggere


Tre sagre in tre giorni #1: Sagra della bistecca chianina di Cortona

SONY DSC

Freddo e nevicate in queste settimane a Milano, quindi per distrarci un po’ ne approfitto per fare finalmente rapporto di una missione svolta in piena estate, per onorare la settimana che è (era?) inamovibile nelle tradizioni vacanziere italiane: quella di Ferragosto. Viste le prospettive di un agosto 2012 cittadino (come molti), ma volendo nello stesso tempo fuggire (come moltissimi) dalla calura di cemento e dai nomi minacciosi delle ondate di caldo, ho optato per soluzioni di viaggio “nostrane” e appaganti esperienze gastronomiche.

E così è stato coast-to-coast italico, dalla Liguria alle Marche, con due mari e tante colline, senza autostrade allungando su provinciali che si guidano meglio in moto e con bagaglio leggero. Tanti paesi, parchi e pali (apprezzate la i breve) di molti dei quali ignoravo esistenza e bellezza. E sagre, feste e festival in ogni frazione, comunità e quartiere; un tripudio di piatti tipici, manifesti ciclostilati monotinta, dialetti, tavolate, vassoi, brocche, cuoche, balli e pane insipido.

Continua a leggere


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: